Per una Giusta Transizione
11 Luglio 2024

La raccolta degli interventi dell’iniziativa organizzata dalla Fiom-Cgil di Bologna il 4 Giugno 2024

L’obiettivo della iniziativa organizzata dalla Fiom e rivolta ai Rappresentanti per la Salute e Sicurezza e ai Delegati/e Sindacali è costruire una strategia comune e avere gli strumenti pratici per affrontare in Azienda eventi climatici estremi e ondate di calore.

I cambiamenti climatici producono già effetti sulle condizioni di salute e sicurezza in Azienda: gli eventi climatici estremi si abbattono sui nostri territori con sempre maggiore frequenza mentre le ondate di calore ogni anno incrementano i rischi per la nostra salute sui luoghi di lavoro.
Dobbiamo riflettere insieme sulle cause dei cambiamenti climatici e intersecare le nostre rivendicazioni con la battaglia generale per la giustizia climatica.

In questi anni il nostro ruolo come Sindacato e come RLS si è esteso e amplificato: durante la pandemia abbiamo prima dovuto lottare per fermare con gli scioperi la produzione e poi contrattare per garantire che si lavorasse in sicurezza e che la vita e la salute fossero anteposte alla smania di produrre a tutti i costi. 
Lo stesso è avvenuto durante l’alluvione che ha colpito l’Emilia Romagna nel 2023 e, proprio in relazione ai crescenti effetti drammatici della crisi climatica, per tutelare la nostra salute nei luoghi di lavoro è necessario porci il tema di come sviluppiamo la nostra iniziativa sindacale a partire da una profonda conoscenza degli strumenti normativi e contrattuali a nostra disposizione.

Allo stesso tempo la battaglia per la giustizia climatica deve essere un elemento che definisce un preciso posizionamento della nostra organizzazione:

  • Il contrasto al cambiamento climatico e la lotta contro i negazionismi è una necessità e una responsabilità storica per il movimento sindacale. 
  • La transizione può essere una opportunità unicamente se si assume la prospettiva della lotta per la giustizia climatica.
    La lotta per la giustizia climatica deve necessariamente comportare l’assunzione da parte di tutti di una prospettiva intersezionale, fondamentale per determinare una alleanza nella società in grado di ribaltare i rapporti di forza.
    Non possiamo ignorare le grandi trasformazioni epocali che stiamo attraversando e dobbiamo essere in grado di riconoscere il legame tra la dignità del lavoro, la salvaguardia dell’occupazione, la tutela del territorio, le scelte di politica industriale e energetica, le scelte politiche sulle migrazioni e sui conflitti internazionali. 
  • Per ribaltare i rapporti di forza dobbiamo porci il tema democratico: come riconquistiamo spazi di potere in fabbrica e nei territori per dare voce e rappresentanza agli interessi dei molti contro i privilegi dei pochi.

Per questo abbiamo deciso di raccogliere e pubblicare gli interventi ospitati durante l’iniziativa del 4 Giugno: per offrire una cassetta degli attrezzi ai nostri RLS necessaria a fronteggiare gli effetti della crisi climatica e per dare il nostro contributo nel dibattito su come generalizzare la lotta per la giustizia climatica, dentro e fuori le fabbriche.

Cogliamo ancora l’occasione per ringraziare chi ha contributo a costruire questa importante giornata di confronto, approfondimento e formazione.

La raccolta con tutti gli interventi e le tracce audio da ascoltare è scaricabile qui



Di seguito l’elenco dei contributi contenuti nella raccolta, cliccando sul titolo dell’intervento è possibile ascoltare la registrazione.

Relazione Introduttiva – Il Ruolo del Movimento Operaio nelle Transizioni 
Pasquale Di DomenicoSegretario Organizzativo Fiom-Cgil Bologna

Una Giusta Transizione Ecologica per il Movimento Operaio 
Emanuele Leonardi Sociologo del Lavoro presso Università di Bologna

Migranti Climatici: la Libertà di Movimento come spazio necessario di intersezionalità   
Vanessa GuidiAttivista Mediterranea Saving Humans 

Lottiamo insieme: dalla Marelli, all’ex Breda Menarini fino agli scioperi globali per il clima  
Sara Bianchi Attivista Fridays For Future 

La necessità di politiche industriali per il trasporto pubblico locale
Gianluca Sala Assegnista di Ricerca Università di Bologna e Attivista RitmoLento

Il sistema di allerta e sorveglianza sulle ondate di calore a Bologna  
Paolo PandolfiAusl Bologna 

Rischio Microclima: come valutarlo e come tutelare la salute e la sicurezza sul lavoro anche  durante le ondate di calore
Sandra Bernardelli DSP-UOPSAL Ausl Bologna 

Il ruolo attivo esercitabile dai RLS in Azienda 
Andrea Spisni SIRS Servizio Informativo per RLS Ausl Bologna

I RLS: tra difficoltà di utilizzo degli ammortizzatori sociali e pratica rivendicativa 
Giovanni Verla Ufficio Sindacale Fiom-Cgil Emilia Romagna  

Relazione Conclusiva 
Silvia Simoncini Segreteria Nazionale Fiom-Cgil 

Condividi sui social