Omac Srl – Gruppo Marchesini: firmato il Contratto collettivo aziendale
29 Maggio 2024

Le Rsu assistite dalla Fiom hanno sottoscritto nei giorni scorsi l’accordo per il rinnovo del Contratto Aziendale della Omac srl, di Budrio, storica azienda di lavorazioni meccaniche facente parte del Gruppo Marchesini.

L’intesa che riguarda circa 50 lavoratori è stata approvata con una percentuale del 97% tramite referendum a scrutinio segreto.

L’accordo prevede un aumento del premio di risultato che passa a 1500 € annui, una erogazione straordinaria di 500€ uguale per tutti i lavoratori e l’aumento dei versamenti a carico aziendale per la previdenza complementare ce arriva al 2,7%.

Viene fortificata anche la parte normativa, con la specifica dei diritti d’informazione, l’estensione delle prerogative delle rsu in tema di formazione, mentre viene ribadita la centralità del contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato, con l’impegno dell’azienda a limitare forme di lavoro precario. In tema di appalti poi l’intesa contiene oneri ulteriori a carico dell’azienda con la verifica puntuale della regolarità contributiva e retributiva delle aziende appaltanti, nonché l’obbligo di applicare ccnl sottoscritti dalle OOSS maggiormente rappresentative. L’azienda s’impegna inoltre a mantenere marginale l’utilizzo dell’appalto, privilegiando le assunzioni dirette di personale all’esternalizzazione delle attività.

Infine l’accordo interviene sul tema della conciliazione fra vita e lavoro, prevedendo permessi per la “malattia bambino” fino ai 12 anni dei figli, per l’inserimento dei figli ai cicli scolastici, nonché per l’accompagnamento di parenti entro il secondo grado a visite o accertamenti specialistici.

L’accordo appena sottoscritto rappresenta una tappa di crescita e di omogenizzazione dei diritti fra i lavoratori del Gruppo marchesini ed è stato possibile grazie alla compattezza dei lavoratori e alla costante fiducia nell’azione delle Rsu.

Fiom Cgil Bologna

Condividi sui social