Approvata la Piattaforma per il Rinnovo CCNL Federmeccanica
16 Aprile 2024

Si sono concluse le votazioni per la Piattaforma Unitaria Fim-Fiom-Uilm per il Rinnovo del Contratto Nazionale di Federmeccanica.

E’ stata una grande prova di democrazia, in una amplissima campagna assembleare: a Bologna la Piattaforma è stata presentata in Assemblea e votata in 394 Aziende, hanno partecipato al voto 17.755 metalmeccaniche e metalmeccanici.

Il 96,84% ha deciso di sostenere le rivendicazioni contenute nella Piattaforma che chiamano direttamente in causa i grandi temi di mobilitazione generale che abbiamo sostenuto negli scorsi mesi con lo Sciopero Generale: recupero dell’inflazione, lotta al lavoro povero, contrasto alla precarietà e agli appalti, riduzione dell’orario di lavoro e reale parità di genere. 

A livello Nazionale i dati quasi definitivi:
    • si sono svolte assemblee in 6.630 aziende su tutto il territorio nazionale coinvolgendo oltre 785mila metalmeccaniche e metalmeccanici;

    • Le lavoratrici e i lavoratori che hanno partecipato al voto sono stati 411.320, pari all’87% dei presenti in assemblea. Si sono espressi favorevolmente 399.921, il 98,13% dei voti validi, i contrari sono stati 7.621, pari all’1,87%; le bianche 2.858 e le nulle 920.

Un voto, quello delle lavoratrici e dei lavoratori, che dà forza al sindacato al tavolo negoziale con Federmeccanica e Assistal per realizzare, nei tempi più rapidi possibili, un accordo che rinnovi un Ccnl che riguarda oltre 1,5 milioni di metalmeccanici.

Per Michele De Palma, segretario generale Fiom-Cgil:
““Il referendum sull’ipotesi di piattaforma per il rinnovo del Ccnl è sempre una grande prova di democrazia e di partecipazione. Possiamo dire che è ampiamente riuscita: rispetto alla consultazione precedente sono aumentati il numero delle aziende, dei lavoratori coinvolti e hanno votato favorevolmente circa 400mila. La piattaforma di Fim Fiom e Uilm ora è la piattaforma di tutti i metalmeccanici e sarà portata al negoziato con Federmeccanica e Assistal.
Con il rinnovo del CCNL vogliamo mettere al centro del Paese il rilancio del lavoro industriale investendo sulla qualità attraverso l’aumento del salario e l’innovazione normativa per affrontare la transizione tecnologica e ecologica. Il CCNL in questi anni è stato un punto fondamentale sia del sistema metalmeccanico che sociale del Paese. Promuovere gli investimenti e difendere l’occupazione è stata l’attività fondamentale in questi anni. La piattaforma ha l’obiettivo di confermare il sistema salariale vigente, valorizzandone l’autorità favorendo una redistribuzione solidale dell’accresciuto valore professionale, economico e sociale del lavoro. Un CCNL che promuove e valorizza la responsabilità sociale, ecologica e tecnologica promuovendo la riduzione dell’orario di lavoro, la stabilità ai contratti contro la precarietà, garantisca occupazione e pari diritti nel sistema degli appalti, promuovere la salute e sicurezza. Un contratto di e per tutte e tutti i metalmeccanici”.

Condividi sui social