Il rilancio dell’Appennino passa da Gaggio Montano: firmato accordo Fiom, Fim e Versuni
4 Aprile 2024

Si è svolto oggi, presso la sede della Regione Emilia Romagna, un incontro tra le organizzazioni sindacali Fiom Cgil e Fim Cisl di Bologna e l’azienda Versuni Manufacturing Italy a seguito del quale è stato firmato un accordo che fornisce importanti risposte di carattere economico, produttivo e occupazionale non soltanto ai lavoratori coinvolti, ma a tutto il territorio dell’Appennino bolognese nel suo complesso.

L’accordo, che giunge al termine di una lunga e complessa trattativa, prevede infatti la fusione per incorporazione di Versuni con Gaggia, e la conseguente creazione di una nuova, più solida e distinta entità, con sede principale a Gaggio Montano. L’accordo ci consente di salvaguardare l’occupazione e di dare un futuro industriale al sito produttivo di Gaggio Montano, nonché il rilancio dello storico marchio GAGGIA, che, per l’appunto, darà il nome alla nuova società.

L’impegno di tutti gli attori in campo, – compreso quello della Regione Emilia Romagna nella persona dell’Assessore Vincenzo Colla e della Città Metropolitana – e l’applicazione del Patto per il Lavoro, hanno consentito di giungere a un accordo di grande rilevanza, che fornisce risposte concrete a un territorio fragile, ma ricco di enormi competenze e potenzialità come quello dell’Appennino bolognese e dimostra, una volta di più, quanto sia decisivo il consenso delle lavoratrici, dei lavoratori e delle Organizzazioni sindacali per garantire il successo delle attività produttive.

La firma di oggi conferma e rafforza un modello di relazioni e di buone pratiche, fortemente voluto dalle OO.SS, che trova il suo fulcro nell’applicazione del consolidato modello di relazioni in questo territorio che va difeso, così come nell’impegno di tutti gli attori in campo a trovare una soluzione condivisa.

Bologna, 04/04/2024 p. la Fiom Cgil Primo Sacchetti e Simone Raffaelli

p. la Fim Cisl Massimo Mazzeo e Ugo Bassi

Condividi sui social