IIA (ex BredaMenarini Bus): NON ABBIAMO PIU’ TEMPO, GOVERNO E AZIENDA RISPONDANO
12 Ottobre 2023

[av_textblock textblock_styling_align=” textblock_styling=” textblock_styling_gap=” textblock_styling_mobile=” size=” av-desktop-font-size=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” font_color=” color=” id=” custom_class=” template_class=” av_uid=’av-lnn1mb3k’ sc_version=’1.0′ admin_preview_bg=”]
Il 6 luglio 2023 le lavoratrici ed i lavoratori di Industria Italiana Autobus hanno scioperato sotto il Ministero per chiedere certezze. Il funzionario del Ministero ha ricevuto una delegazione sindacale: ha dichiarato che non erano previste procedure concorsuali e che il nuovo AD dott. Schisano aveva il compito di redigere un nuovo piano industriale da presentare ai soci entro il mese di settembre 2023.
Il 3 agosto 2023 in un incontro nazionale tra azienda e parti sindacali il dott. Schisano dichiarava che il piano industriale era in stato di avanzamento e confermava che entro il mese di settembre sarebbe stato presentato ai soci (Leonardo e Invitalia).
Il 13 settembre 2023 durante una audizione presso il Consiglio Comunale di Bologna il dott. Schisano confermava che il piano industriale era quasi ultimato e che una volta validato dai soci sarebbe stato presentato in un apposito incontro presso il Ministero.
Il 29 agosto 2023 le Organizzazioni Sindacali richiedevano un incontro urgente al Ministero (sollecitato con nuova lettera del 11 ottobre 2023).
NON ABBIAMO PIU’ TEMPO
– la produzione continua a stentare causando ulteriori ritardi nelle consegne dei mezzi
– chiediamo di essere convocati immediatamente dal Ministero e verificare il piano industriale
– chiediamo che il pubblico mantenga una quota societaria di maggioranza nella compagine aziendale non abbandonando una asset strategico delle politiche industriali del paese (quello del Trasporto Pubblico Locale)
– chiediamo a Governo e Istituzioni Locali di individuale un partner industriale (no fondi di investimento) con solidità economica e vocazione specifica nella costruzione degli autobus
– sono necessari investimenti urgenti su: occupazione, attrezzature e ricerca e sviluppo di nuovi prodotti.

Le lavoratrici ed i lavoratori di IIA non sono più disponibili ad aspettare. Se non avremo risposte immediate alle nostre richieste metteremo in campo tutte le mobilitazioni necessarie.

12 ottobre2023

Fiom Uilm Fim Bologna                                                                                                                                                                                                RSU IIA Bologna
[/av_textblock]

Condividi sui social