FIRMATO IL RINNOVO DEL CONTRATTO INTEGRATIVO ALLA MARCHESINI GROUP: UN IMPORTANTE RISULTATO PER 1500 LAVORATRICI E LAVORATORI
27 Gennaio 2023

Nella giornata di oggi, alla presenza anche del Segretario Generale della Cgil Bologna, Michele Bulgarelli, e del Presidente del Consiglio di Amministrazione del Gruppo, ing. Maurizio Marchesini, è stato firmato in via definitiva il Contratto Integrativo Aziendale.

La firma arriva dopo le assemblee che si sono svolte in questa settimana e il referendum per approvare l’ipotesi di accordo siglata dalla Fiom Cgil, le RSU e l’Azienda, assistita da Confindustria Emilia area Centro.

La Marchesini Group è una azienda di Pianoro leader nel settore del Packaging con sedi sul territorio nazionale (Barberino – FI, Monteriggioni – SI, Carpi – MO, Latina – LT e Cerro Maggiore – MI) e che occupa circa 1.500 dipendenti.

Il referendum ha visto una grande partecipazione nei vari stabilimenti e l’accordo è stato approvato con una percentuale di consensi pari al 98%.

L’Accordo prevede un importante avanzamento nelle relazioni industriali, con un impegno di informazione alla Fiom ed alla RSU in merito alle decisioni strategiche sulle politiche industriali dell’azienda.

Vengono poi aumentate da 150 a 200 le ore di permesso studio per i dipendenti che intraprendono studi per conseguire un titolo di studio inerente alle attività dell’azienda.

E’ prevista anche la creazione di una specifica commissione paritetica per approfondire i nuovi criteri di professionalità contenuti nel Contratto Nazionale dell’Industria Metalmeccanica.

Significativo anche il capitolo sugli appalti che prevede, tra l’altro, la messa al bando di aziende che applicano i cosiddetti “contratti pirata”.

L’accordo prevede inoltre l’incremento del contributo aziendale, pari al 2,5 % a regime, per coloro che sono iscritti alla previdenza complementare contrattuale (Cometa).

Per quanto riguarda i diritti individuali ci sono varie importanti novità. Vengono ampliati i permessi aggiuntivi, totalmente a carico dell’azienda, per recarsi a visite mediche specialistiche, comprese anche quelle odontoiatriche (escluse nell’ultimo accordo); viene istituito un ulteriore pacchetto aggiuntivo di 8 ore annue per l’accompagnamento di familiari a visite mediche.

Grande attenzione anche al tema della genitorialità, riconoscendo al neo-genitore che usufruirà del congedo parentale un’indennità pari al 20% della retribuzione per i primi 30 gg che andrà ad aggiungersi’ all’indennità a carico INPS.

Sulla parte economica viene confermata la parte fissa consolidata nel passato che vale mediamente 500 euro anno, mentre il premio annuale riparametrato sui livelli aumenterà a regime di 580,00 euro, passando da 2.470,00 a 3.050,00 al livello C3 (ex 5 livello).

Ricordiamo che nel mese di Novembre 2022 un pre-accordo aveva portato a tutte le lavoratrici e tutti i lavoratori del Gruppo la cifra netta di 250 euro di welfare e 200 euro di buoni carburante.

La Fiom Cgil e la RSU esprimono grande soddisfazione per il lavoro svolto e per l’approvazione così netta da parte delle lavoratrici e dei lavoratori.

Bologna 27 gennaio 2023

COORDINAMENTO STRUTTURE FIOM CGIL – RSU MARCHESINI GROUP

Condividi sui social