Depositato un ricorso per comportamento antisindacale contro la Demm: l’azienda riacquisisca la ragione.
8 Settembre 2022

[av_textblock textblock_styling_align=” textblock_styling=” textblock_styling_gap=” textblock_styling_mobile=” size=” av-medium-font-size=” av-small-font-size=” av-mini-font-size=” font_color=” color=” id=” custom_class=” template_class=” av_uid=’av-l7ssf8fv’ sc_version=’1.0′ admin_preview_bg=”]
Nella giornata di ieri la FIOM CGIL di Bologna e la FIM CISL Amb, assistite dagli avvocati Franco Focareta, Stefania Mangione e Livio Mercatante, hanno depositato un ricorso ex art 28 Statuto dei Lavoratori, per comportamento antisindacale, contro l’Azienda DEMM srl di Alto Reno Terme.

L’azione legale si è resa necessaria a fronte di reiterati comportamenti della Direzione Aziendale contro i lavoratori e le lavoratrici che hanno messo in evidenza uno stato confusionale dell’Azienda.

Nello specifico, nelle ultime settimane, abbiamo assistito a: il tentativo dell’azienda di rendere lavorativo (e non festivo come da legge e contratto) la giornata del patrono di Porretta (22 luglio), la comanda di sabati di straordinario a cui sono seguite contestazioni disciplinari ai lavoratori che hanno aderito allo sciopero proclamato dalla RSU, dalla Fiom e dalla FIM. In tali lettere sono contenute affermazioni diffamanti nei confronti del sindacato, con il chiaro obiettivo di mettere in discussione il diritto di sciopero.

Siamo certi che ancora una volta la giustizia riaffermerà che la dignità e i diritti delle persone che lavorano non possono essere calpestate.

Ci chiediamo però se dietro a comportamenti ingiustificati e incomprensibili razionalmente non ci sia altro.

Pertanto ci aspettiamo, anche in occasione del prossimo incontro con la Regione, che l’Azienda e il Gruppo Certina chiariscano i propri comportamenti e mantengano gli impegni assunti il 28 giugno 2018 con l’acquisto della DEMM.

Bologna 8 settembre 2022

FIOM CGIL Bologna – FIM CISL Amb, RSU DEMM


[/av_textblock]

Condividi sui social