Sele Ascensori di Castenaso: ammesso il concordato
2 Novembre 2021

Si è conclusa positivamente la richiesta di concordato preventivo della Sele Srl, storica azienda del settore ascensoristico di Castenaso.

A seguito di dissidi tra i soci ad inizio 2020, l’azienda veniva affidata dal tribunale di Bologna ad un Amministratore Giudiziario, Dott. Macrì, che presentava richiesta di concordato preventivo in bianco nel maggio dello stesso anno.

Ammessa alla procedura di concordato preventivo in continuità in dicembre, ha attraversato fasi molto complicate a causa del Covid prima e della crisi dell’edilizia poi, in sinergia con la Fiom CGIL sono stati attivati gli ammortizzatori sociali necessari per salvaguardare i posti di lavoro utilizzando CIGO Covid fin quando possibile e CIGS per crisi aziendale dal 2 agosto 2021.

Martedì 26 ottobre il Tribunale Fallimentare di Bologna ha concesso alla Sele l’ammissibilità al concordato, atto che non può che essere di buon auspicio per il futuro aziendale e, sopratutto per il mantenimento dell’occupazione nel sito.

La Fiom CGIL di Bologna, unitamente alla RSU aziendale, esprimono soddisfazione per il risultato raggiunto e sollecitano le istituzioni e l’amministratore giudiziario a promuovere tutte le azioni necessarie per un rilancio produttivo e occupazionale dell’azienda.

Bologna, 2.11.2021

FIOM CGIL Bologna

Condividi sui social