AM GENERAL CONTRACTOR: DOPO UNA LUNGA TRATTATIVA CONQUISTATO IL PRIMO CONTRATTO INTEGRATIVO AZIENDALE
8 Settembre 2021

Il 6 Settembre 2021 a seguito del voto favorevole espresso nel corso della Assemblea è stato firmato il primo contratto integrativo aziendale alla AM Generale Contractor Spa, Azienda appartenente al Gruppo Statunitense Wabtec che occupa presso la sede di Casalecchio di Reno circa 20 dipendenti.

L’Azienda progetta, assemblea e distribuisce sistemi antincendio principalmente per il mercato ferroviario, realizza impianti tecnologici in qualità di EPC Contractor, e gestisce servizi di manutenzione in stabilimenti.

È un Accordo importante certamente per i contenuti (di carattere normativo ed economico) ma soprattutto perché, non solo rappresenta il primo Contratto Integrativo siglato nella sede di Casalecchio, ma dimostra ancora una volta che anche nelle realtà industriali di medie dimensioni, quando lavoratrici e lavoratori decidono di organizzarsi, eleggere una propria rappresentanza e avanzare richieste collettive, è possibile ottenere importanti risultati.

Proprio in relazione alla dimensione aziendale è stato fondamentale e assolutamente non scontato rafforzare gli obblighi informativi e di consultazione preventiva con la Rsu e le OO.SS. con particolare riferimento all’andamento economico e occupazionale dell’Azienda, alla Organizzazione del Lavoro, alla Formazione e ai percorsi di crescita professionale e agli Appalti.

Sono irrobustiti anche i diritti individuali, con particolare attenzione ai meccanismi di conciliazione tra tempo libero e tempo di lavoro, rendendo strutturale la flessibilità dell’orario in ingresso e in uscita, garantendo 10 ore di permesso annuo per effettuare visite mediche e la possibilità di trasformare temporaneamente il proprio rapporto di lavoro in part-time in caso di documentate problematiche familiari.

Rispetto alla parte economica sono state aumentata la retribuzione delle ore di reperibilità, introdotta una indennità (oltre il rimborso delle spese) per ogni giorno di trasferta effettuato e istituito un Premio di Risultato da erogarsi al conseguimento di obiettivi di produttività, redditività, qualità ed efficienza, dell’importo di 1200 € per ogni anno di vigenza dell’Accordo.

L’Ipotesi di Accordo è stata apprezzata ed approvata dai lavoratori e dalle lavoratrici con il 100 % dei consensi e subito dopo è stata apposta la firma definitiva.

FIOM CGIL BOLOGNA – RSU AM GENERAL CONTRACTOR

Condividi sui social