Contratto Nazionale: una grande prova di democrazia e partecipazione. Concluse anche a Bologna le assemblee e il voto certificato sul rinnovo del contratto nazionale dell’industria metalmeccanica.
17 Aprile 2021

Concluse anche a Bologna le assemblee e il voto certificato sul rinnovo del contratto nazionale dell’industria metalmeccanica.

Una grande prova di democrazia e partecipazione Metalmeccanica

Si sono concluse giovedì 15 aprile le assemblee e le votazioni sull’ipotesi di accordo per il rinnovo del contratto nazionale dei metalmeccanici, raggiunta da FIM FIOM UILM e Federmeccanica il 5 febbraio 2021, dopo oltre un anno di negoziato.

Nelle aziende metalmeccaniche di Bologna l’approvazione da parte dei lavoratori e delle lavoratrici segna un consenso altissimo: 16.584 votanti in 399 aziende diverse, 15.397 i SI’ (pari al 94% dei voti validi), 1013 i NO (6%). Come FIM FIOM UILM di Bologna vogliamo ringraziare tutte le delegate e i delegati nei luoghi di lavoro e i funzionari sindacali che hanno realizzato una straordinaria campagna di assemblee, confermando una presenza del sindacato dei metalmeccanici dentro i luoghi di lavoro, accanto alle lavoratrici ed ai lavoratori, anche in un contesto difficile come quello che stiamo vivendo.

Si sono infatti svolte 640 assemblee, di cui 518 in presenza, 40 in modalità mista e 82 da remoto.

Il contratto nazionale che sarà a questo punto sottoscritto in via definitiva da FIM FIOM UILM e Federmeccanica si applica a oltre 1 milione e mezzo di lavoratori in Italia.

Pensiamo che a Bologna il nuovo contratto nazionale potrà non solo dare la giusta valorizzazione del lavoro attraverso gli aumenti salariali previsti, ma anche dare un rinnovato slancio alla contrattazione nelle aziende.

Abbiamo temi importanti da riprendere, anche sulla base degli indirizzi contenuti nel contratto nazionale, come la riforma dell’inquadramento professionale, la centralità del sindacato nell’organizzazione del lavoro e nella tutela della salute e della sicurezza, l’estensione e la qualificazione della formazione professionale, la contrattazione dello smart work.

Ci aspetta un importante lavoro e saremo da domani impegnati per qualificare la nostra contrattazione e per estendere la contrattazione aziendale.

Nel frattempo proseguono le trattative per raggiungere il rinnovo degli altri contratti nazionali della categoria, a partire da quello della piccola e media impresa metalmeccanica (Unionmeccanica), delle Cooperative e degli artigiani metalmeccanici.

Bologna, 17 aprile 2021

I segretari generali di FIM FIOM UILM Bologna

Roberta Castronuovo, Michele Bulgarelli, Paolo Da Lan

Condividi sui social