Gruppo Maccaferri: continuano gli incomprensibili ritardi nelle procedure di cessione delle aziende.
21 Settembre 2020

GRUPPO MACCAFERRI CONTINUANO GLI INCOMPRENSIBILI I RITARDI NELLE PROCEDURE DI CESSIONE DELLE AZIENDE

Risultano ad oggi inspiegabili i ritardi che si continuano a registrare nelle procedure di cessione delle aziende del Gruppo Maccaferri rispetto alle quali nei mesi scorsi, e anche nelle recenti settimane, si sono verificate (anche pubblicamente) diverse manifestazioni di interesse.

Parliamo di Officine Maccaferri (circa 70 dipendenti a Bologna, ma anche con altre realtà fuori dal territorio) e le divisioni Sampingranaggi e Samp Machine Tools (che occupano complessivamente 140 addetti). Ad oggi non c’è nemmeno traccia della “finanza di urgenza” necessaria a garantire la prosecuzione dell’attività lavorativa delle altre divisioni di Samp (Sampsistemi, Samp Cutting Tools, Samp Corporate) e di Seci (la Holding del Gruppo): complessivamente parliamo di altri circa 200 lavoratrici e lavoratori.

A tal proposito l’Azienda aveva annunciato in un incontro ufficiale la disponibilità di queste risorse a partire dallo scorso febbraio. E’ evidente a tutti che, senza una decisa accelerazione da parte di tutte le Istituzioni a autorità competenti, rischiamo di andare verso il baratro, anche perché ogni giorno registriamo perdite di professionalità e occupazione.

Bologna 21 settembre 2020 FIOM CGIL BOLOGNA

Condividi sui social