Fusione ALSTOM: Preoccupati FIM-FIOM-UILM Nazionali e territoriali
20 Dicembre 2018

Si è svolta il 18 dicembre la riunione del Comitato Aziendale Europeo del Gruppo Alstom nel quale è stata formalizzata la proposta avanzata alla commissione Antitrust europea da parte delle due Aziende interessate.
Tali proposte determinano la cessione di alcuni assets del segnalamento ferroviario e del materiale rotabile (rolling stock) insieme alle relative attività di manutenzione, che impatta sulle attività svolte da Alstom in molti dei siti italiani del gruppo (Bologna, Savigliano, Nola e Venezia).
Fim, Fiom e Uilm nazionali e territoriali esprimono forte preoccupazione per il potenziale impatto sul personale e sulle attività, ad oggi ignoto, di tale operazione.
Hanno pertanto chiesto un incontro urgente alla direzione del gruppo Alstom per avere informazione sugli ulteriori dettagli.
Ritengono inoltre necessario un coinvolgimento del Governo essendo il settore ferroviario fortemente strategico per il paese. A questo proposito chiederanno al MISE di convocare urgentemente tutti i soggetti interessati all’operazione annunciata.

Roma, 20 dicembre 2018

FIM, FIOM, UILM NAZIONALI E TERRITORIALI

Versione pdf del comunicato

Condividi sui social