Industria Italiana Autobus. De Palma (FIOM), incontro al Mise deludente
27 Febbraio 2018

“L’incontro di oggi, martedì 27 febbraio, presso il Ministero dello Sviluppo Economico sulla reindustrializzazione degli stabilimenti di Industria Italiana Autobus ha deluso le aspettative. Sarebbe dovuta essere la giornata delle certezze che non sono arrivate, ma un’ulteriore approssimazione nel percorso di consolidamento finanziario del gruppo. Il ruolo di indirizzo del Governo e quello operativo di Invitalia dovranno garantire le tappe ormai forzate per la rioccupazione e il rilancio degli stabilimenti.
La Fiom, viste le commesse già in portafoglio, ritiene indispensabile un’intesa che vincoli le produzioni agli stabilimenti italiani. Per garantirlo è necessario giungere ad un definitivo assetto finanziario e proprietario entro marzo. Il ruolo determinante del fondo PMI di Invitalia e la ricerca di investitori pubblici e privati deve servire a dare certezza alla prospettiva industriale per i lavoratori. A fine marzo si terrà il prossimo incontro al Ministero, ma per affrontare i problemi specifici dei due stabilimenti si terranno incontri presso la sede della Regione Emilia Romagna e Campania. La delusione rispetto alle attese è molto forte, è necessario che la direzione aziendale e le istituzioni entro Aprile siano già passati dalle parole ai fatti”. Lo dichiara in una nota Michele De Palma, segretario nazionale Fiom- Cgil.

 

Fiom-Cgil-Ufficio Stampa

Condividi sui social