Toyota Cesab – Caro USB, così non va.
16 Febbraio 2018

Cose mai viste: uno sciopero su un giorno di
chiusura. Un’offesa alla storia del movimento operaio e
ai lavoratori Toyota. Caro USB: COSI’ NON VA.
Leggiamo con stupore, e anche un po’ di tristezza, il comunicato con cui l’USB ha indetto
per oggi, venerdì 16 febbraio 2018, una giornata di sciopero in Toyota, una giornata di
sciopero in un giorno in cui l’azienda è chiusa.
Dal momento che lo sciopero è “un’astensione collettiva dal lavoro”, se l’USB avesse voluto
contestare la chiusura – discussa a lungo e legittima contrattualmente visto che la giornata
del 16 febbraio è inserita nel “piano ferie” aziendale – avrebbe dovuto invitare i lavoratori a
presentarsi oggi al lavoro, non “inventarsi” un cosiddetto sciopero su un giorno di ferie.
Uno sciopero è una cosa seria. Lo sciopero è parte della storia del movimento operaio
e sindacale, una storia da conoscere e difendere oggi più che mai di fronte alla presenza,
anche a Bologna, di forze che più o meno apertamente si rifanno al fascismo.
Sarà stata l’eccessiva ansia di apparire, anche sui mezzi di comunicazione, ma quanto
successo in Toyota mette davvero in dubbio la credibilità di USB.
Di tutto questo i lavoratori non hanno alcun bisogno.
Bologna, 16 febbraio 2018
FIOM BOLOGNA

Comunicato

Condividi sui social