VERTENZA KEMET – COMUNICATO STAMPA
28 Ottobre 2014

Il giorno 01 Ottobre 2014 la multinazionale americana Kemet ha abbandonato il tavolo di trattativa iniziata in Regione il 05 Agosto 2014. Oggetto del negoziato la dichiarazione di 50 esuberi tra il personale indiretto e la richiesta di uno stravolgimento degli orari di lavoro quale condizione per eventuali investimenti per lo stabilimento di Pontecchio Marconi che occupa attualmente 482 dipendenti. A seguito di tale iniziativa sono partiti immediatamente scioperi articolati ai quali Kemet ha risposto disdettando tutti gli accordi aziendali in essere sugli orari di lavoro. 

La manifestazione di domani ha l’obiettivo di dare visibilità a questa ennesima vertenza aperta da una multinazionale nel nostro territorio e la convocazione di un tavolo di trattativa in sede istituzionale, con l’obiettivo di iniziare un negoziato che impegni Kemet su prospettive di lungo termine, con veri investimenti su nuovi prodotti, senza scaricare i costi della competitività esclusivamente sulle lavoratrici ed i lavoratori che in questi anni hanno già pagato un prezzo molto alto dalle riorganizzazioni che hanno già comportato la chiusura dello stabilimento di Vergato e la cessione di quello di Monghidoro e della Divisione Macchine.

Programma Manifestazione Ore 08.00 Presidio ai cancelli Kemet

Ore 09,30 Concentramento presso parcheggio cimitero Sasso Marconi in via Nuova dei

Campi,

Ore 9.45 corteo con percorso: Via ponte Albano fino a semaforo Cervetta, Viale Kennedy, Via

del Mercato fino a angolo via Porrettana per arrivare al Municipio di Sasso Marconi.

Bologna, 27 ottobre 2014

FIOM CGIL BOLOGNA

Condividi sui social