TITAN – COMUNICATO STAMPA 24 ottobre 2014
28 Ottobre 2014

Questa mattina l’assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori della Titan di Crespellano ha approvato con voto all’unanimità la proposta presentata dalla RSU di stabilimento e dalla Fiom di Bologna per un piano sociale ed industriale alternativo alla chiusura e finalizzato alla riqualificazione, al rilancio delle attività della fabbrica ed alla tutela di tutti i posti di lavoro.
Si tratta di un piano sociale ed industriale complessivamente alternativo a quanto dichiarato dall’azienda, che ragiona di un piano pluriennale di investimenti, del ricorso ai contratti di solidarietà, della messa in efficienza del sito di Crespellano e di interventi sulla riduzione del costo del lavoro (attraverso la decontribuzione prevista dai Contratti di Solidariertà).
E’ evidente che questo piano richiede il sostegno di tutte le istituzioni locali, a partire da un ruolo attivo, anche attraverso un’apposita e mirata attività legislativa, da parte della Regione Emilia Romagna.
La mobilitazione dei lavoratori continua, nessun lavoratore deve rimanere senza lavoro.
Bologna, 24 ottobre 2014
RSU TITAN FIOM-CGIL BOLOGNA

Condividi sui social