– A PROPOSITO DI FIOM… – tratto dalla Lettera di Alberto Monti agli iscritti per l’ agenda FIOM 2014
7 Marzo 2014

“In un contesto cosi complesso, ove si attacca la FIOM per attaccare con violenza i diritti dei lavoratori, non è facile continuare ad essere un sindacato che ha il suo baricentro nella contrattazione e in un’idea di sindacato generale e confederale. Ma è proprio per continuare a far vivere questa idea di sindacato che, nonostante tutto, la FIOM è ancora saldamente in campo con il suo patrimonio; un patrimonio che non si misura in denaro o in titoli azionari, ma che è fatto della passione di centinaia di delegate e delegati, tutti volontari, che nelle fabbriche quotidianamente si impegnano in attività molteplici che vanno dalla sicurezza, alla contrattazione in azienda, alla tutela individuale e collettiva. Ed è proprio dai luoghi di lavoro, e dalla valorizzazione delle delegate e dei delegati, che nel 2014 sarà necessario ripartire per costruire il cambiamento necessario. La FIOM è il sindacato degli Impiegati e degli Operai Metalmeccanici, e questo deve continuare ad essere; ma la FIOM, specie negli ultimi anni, ha rappresentato una speranza anche per tante persone comuni che ne hanno condiviso battaglie e valori: dalla scuola pubblica, ai beni comuni, alla salvaguardia della Costituzione. Tutto questo ci carica di ulteriori responsabilità, ma la consapevolezza di avere le lavoratrici e i lavoratori al nostro fianco ci rafforza. Abbiamo dimostrato di saper camminare “in direzione ostinata e contraria” e, se sarà necessario, continueremo a farlo.”

ALBERTO MONTI SEGRETARIO GENERALE FIOM-CGIL BOLOGNA

Condividi sui social